sabato 14 giugno 2008

...la cura...

Mi proteggerò dalle paure delle ipocondrie,dai turbamenti che da oggi incontrerò
per la mia via.
Mi solleverò dai dolori e dai miei sbalzi d'umore,
dalle ossessioni delle mie manie.Supererò le correnti gravitazionali,lo spazio e la luce,per non invecchiare.E guarirò da tutte le malattie,perché sono un essere speciale,ed io, avrò cura di me.

Vagavo per i campi del Friuli,(come vi ero arrivato, chissà).Più veloci di aquile i miei sogni,attraversano il mare.
Che strano che sono……perché io sono strano!Mi porterò soprattutto il silenzio e la pazienza.
Percorrerò le vie che portano all'essenza.I profumi d'amore,il tuo dolce sguardo,i tuoi penetranti occhi,
la tua resistenza a sopportarmi, le tue magiche emozioni inebrieranno i nostri corpi,
la bonaccia d'agosto non calmerà i nostri sensi.Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto.
Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono.Supererò le correnti gravitazionali,lo spazio e la luce per non invecchiare.Ci salveremo da ogni malinconia,perché siamo esseri speciali e tu avrai cura di me...tu sì, che avrai cura di me,
grazie e non ripetermi che non mi rimembrerò di te…
perché tu sei un anima visibile e speciale e…….ricordati tu di me!

1 commento:

araba fenice ha detto...

...Abbi cura di te, amico mio...
Sei un essere speciale e come un araba fenice dalle ceneri di questa ennesima prova risorgerai...