domenica 20 luglio 2008

..."VEDI CARA M."

"Vedi cara è difficile spiegare,è difficile capire se non hai capito già...
E’ che cambio un po' ogni giorno, è che sono (strano!)differente.
Vedi cara, certe volte sono in cielo come un aquilone al vento che poi a terra ricadrà.Vedi cara, è difficile a spiegare,è difficile capire se non hai capito già..."


Oggi 20 luglio 2008,sono 37 giorni che respiro l’aria di Aviano.
Sicuro è la medesima che respirerei a casa mia,ma non è la stessa cosa!
Per buona sorte,non sono poi cosi isolato e mestamente avvilito e abbandonato!
Perché nel soffio vitale molte volte le cose non succedono a caso!
Quindi ecco che c’è qualcuno che mi aiuta nei momenti infelici e oscuri
(vi assicuro che sono sovrabbondanti!)
Ecco quando ho urgenza di un conforto,
di una parola,di un appoggio o altro c’è Lei….
La mia “VEDI CARA M.”
Lei è quella che ognuno dovrebbe incontrare,una intelligenza celeste,una commozione unica ,una sensazione lucente e sincera
Potrebbe fare anche così
"La ragazza dietro al banco mescolava birra chiara e Seven-up, e il sorriso da fossette e denti era da pubblicità, come i visi alle pareti di quel piccolo autogrill, mentre i sogni miei segreti li rombavano via i TIR.."
Ma io prediligo dedicargli la sua,anzi ormai credo la nostra canzone preferita e vi giuro che sentirla intonare dalla sua piacevole e deliziosa voce è qualcosa di raro e prezioso,vedi cara ora penserai che sto facendo un poco il ruffiano ma non è così fidati io ci tengo a te e se hai bisogno puoi sempre fare affidamento su di me,contaci io non sono immemore,specialmente per te e ti prego almeno per un ultima volta riproviamoci,imparami……….
ora ti lascio alla nostra canzone ma io la immagino sempre cantata da te tra le tua braccia,grazie di esserci“CARA M,”

Vedi cara, è difficile spiegare,è difficile parlare dei fantasmi di una mente.

Vedi cara, tutto quel che posso dire è che cambio un po' ogni giorno, è che sono differente.Vedi cara, certe volte sono in cielo come un aquilone al vento che poi a terra ricadrà.

Vedi cara, è difficile spiegare,è difficile capire se non hai capito già...

Vedi cara, certe crisi son soltanto segno di qualcosa dentro che sta urlando per uscire.Vedi cara certi giorni sono un anno,certe frasi sono un niente che non serve più capire.Vedi cara le stagioni ed i sorrisi son denari che van spesi con dovuta proprietà.

Vedi cara è difficile spiegare,è difficile capire se non hai capito già...

Non capisci quando cerco in una sera un mistero d' atmosfera che è difficile afferrare,quando rido senza muovere il mio viso,quando piango senza un grido, quando invece vorrei urlare,quando sogno dietro a frasi di canzoni,dietro a libri e ad aquiloni, dietro a ciò che non sarà...

Vedi cara è difficile spiegare,è difficile capire se non hai capito già...

Non rimpiango tutto quello che mi hai dato che son io che l'ho creato e potrei rifarlo ora,anche se tutto il mio tempo con te non dimentico perchè questo tempo dura ancora.Non cercare in un viso la ragione,in un nome la passione che lontano ora mi fa.

Vedi cara è difficile spiegare,è difficile capire se non hai capito già...

Tu sei molto, anche se non sei abbastanza,e non vedi la distanza che è fra i miei pensieri e i tuoi,tu sei tutto, ma quel tutto è ancora poco,tu sei paga del tuo gioco ed hai già quello che vuoi.Io cerco ancora e così non spaventarti quando senti allontanarmi: fugge il sogno, io resto qua!Sii contenta della parte che tu hai,ti do quello che mi dai, chi ha la colpa non si sa.Cerca dentro per capir quello che sento,per sentir che ciò che cerco non è il nuovo o libertà...

Vedi cara è difficile spiegare,è difficile capire se non hai capito già...

...vedi cara...Mi manchi...

4 commenti:

suvenir ha detto...

Presente!

Anonimo ha detto...

...Oddio Suvenir mi hai fatto morire dal ridere!!
Non è per te il messaggio, non sei neppure a scuola appisolato sul banco...
Cosa ti succede??

AMANDALEAR ha detto...

Adesso non ho più dubbi,
Suvenir si crede anche Cara,
si capisce che si identifica in una donna che lui o lei,
ancora non è,
mi fa specie che ad uno scritto dedicato a una donna
si posssa infantilmente rispondere....
"PRESENTE"...,
ti prego Zara fai qualcosa tu per questo affemminato Suvenir.

ripetente all'ultimo banco ha detto...

Sara' forsse pecche' mi sono affermato sollamente ala tersa mmedia , e alla etta' di 20 ani o decisso di non antare ppiu a squola , danto una grante tellussione a mia nonna che mi metevva da parrte ogni mese dei quatrrini per farmi affare la aquola radio ellettrica di torrino .

....apero' non ci o capito gniente questa vorta' ,...ma acche' vordi' ?

Cara M ..., che e' pe' cara maesstra ? Bho nse' capisce agniente !!!